Ingresso in Polonia: dal 10 luglio 2021 si applicheranno nuove regole. Chi è in quarantena? Cosa devono considerare turisti e vacanzieri?

Regole per entrare in Polonia dal 10 luglio 2021

Sabato 10 luglio 2021 è  entrata in vigore l’ordinanza modificata che impone alcune restrizioni, ordini e divieti in relazione allo scoppio  dell’epidemia di coronavirus . Cambia le regole per entrare in Polonia, compresi quelli che tornano dai viaggi di vacanza.

Il vice capo del ministero degli Esteri Piotr Wawrzyk ha sottolineato durante una conferenza stampa che i due cambiamenti più importanti sono stati. “La prima è che ci sarà l’obbligo di compilare la cosiddetta carta di viaggio elettronica. Ogni viaggiatore dovrebbe compilarli prima della partenza ”- ha detto.

Ha sottolineato che se ciò non fosse possibile, l’equipaggio di cabina dell’aereo avrebbe distribuito e raccolto biglietti scritti a mano dai passeggeri. “Questa carta sarà una delle condizioni per attraversare il confine ed entrare nella Repubblica di Polonia in termini di epidemiologia e pandemie”, ha affermato.

Ingresso in Polonia – quarantena

Un altro cambiamento – ha osservato – è l’ampliamento del catalogo delle persone uscite dalla quarantena. Ha ricordato che il regolamento ha finora rilasciato due categorie di persone dalla quarantena: le persone che entrano in Polonia dall’area Schengen o dallo Spazio economico europeo.

“Ora aggiungiamo un altro elemento che esonera da questa quarantena anche le persone che provengono da un Paese con cui la Repubblica di Polonia ha fissato regole specifiche per l’ingresso del traffico pedonale durante una pandemia. Anche queste persone verranno liberate dalla quarantena, “non dovranno sottoporsi a questa quarantena di 10 giorni” – ha osservato.

Turchia – ritorno in Polonia senza quarantena

Maciej Miłkowski, viceministro della Salute, presente alla conferenza stampa, ha sottolineato che si tratta della Turchia, meta di frequenti viaggi durante le vacanze estive. “Sono attualmente in corso colloqui con la Turchia (…), ovvero le persone che non hanno un certificato o non sono completamente vaccinate saranno testate da parte turca e tutte le persone sane possono venire in Polonia senza questa quarantena di 10 giorni. Le restanti persone rimarranno in Turchia e vivranno un periodo di isolamento”, ha detto.

Come ha aggiunto la prossima settimana, “finiremo i dettagli e appariranno nell’ordinanza sull’epidemia”.

Wawrzyk ha aggiunto che le informazioni sui paesi che possono anche aderire a questo gruppo saranno pubblicate sul sito web del Ministero degli Affari Esteri nella scheda “Informazioni per i viaggiatori”.

Ingresso in Polonia – nessuna quarantena per le persone vaccinate

Il vice capo del Ministero degli Esteri ha sottolineato che le norme da lui menzionate si applicano alle persone non vaccinate. “Chiunque sia stato vaccinato contro il COVID-19 e abbia superato questo periodo post-vaccinazione affinché i singoli vaccini siano pienamente efficaci non è in quarantena”, ha affermato. Questo vale per i vaccini approvati dall’Agenzia medica europea.

“In altre parole, se vogliamo andare all’estero ed entrare in Polonia senza quarantena, vacciniamo. In modo che possiamo rimanere in sicurezza all’estero, ma anche tornare in sicurezza nel Paese e non essere messi in quarantena all’ingresso “, ha aggiunto.

Wawrzyk ha anche annunciato che l’avviso per i viaggiatori è stato modificato. “Il messaggio rimane aggiornato, cioè non viaggiare se non strettamente necessario, ma se viaggi assicurati di essere vaccinato in anticipo”, ha detto. Ha aggiunto che le vaccinazioni sono importanti sia per entrare in Polonia che per entrare e soggiornare in un altro paese.

Mappa della posizione per i viaggiatori

I ministri hanno fatto riferimento all’emendamento pubblicato in Gazzetta Ufficiale al regolamento del Consiglio dei ministri relativo all’introduzione di talune restrizioni, ordinanze e divieti legati all’epidemia. Una delle modifiche riguarda le persone che viaggiano in Polonia in aereo: prima del check-in dovranno compilare la carta di soggiorno del viaggiatore su un modulo elettronico. Tuttavia, se ciò non fosse possibile, l’equipaggio di cabina fornirà al viaggiatore la scheda da compilare in forma cartacea.

Eccezioni alla quarantena di confine

Inoltre, l’emendamento prevede un ampliamento del gruppo di persone che hanno diritto a essere liberate dalla quarantena di confine, compresi i bambini fino a 12 anni che viaggiano sotto la cura di un rappresentante della compagnia aerea, le persone che attraversano la frontiera esterna all’interno della significato del Codice Schengen, con il certificato digitale UE COVID.

Inoltre, l’emendamento modifica la disposizione sul “Catalogo dei Paesi per i quali i viaggiatori che iniziano il viaggio dal loro territorio non hanno diritto all’esenzione dall’obbligo di quarantena se ottengono un risultato SARS-CoV negativo dopo aver attraversato -2 test ricevuti frontiera entro 48 ore dal momento dell’attraversamento o in aeroporto prima del controllo di frontiera”.

Regole per entrare in Polonia – quarantena, scheda posizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *